Eruzioni Festival a Ercolano: 3 giorni di spettacoli e artisti per le strade della città

ercolanoErcolano – Prenderà il via in questo fine settimana “Eruzioni Festival”, rassegna culturale di musica, folklore e teatro sperimentale che si terrà a Ercolano ed in altri Comuni dell’area vesuviana da fine ottobre a inizio gennaio. La manifestazione, organizzata dal Comune di Ercolano in collaborazione con i Comuni di Castellammare di Stabia, Boscotrecase, Massa di Somma e San Sebastiano al Vesuvio e finanziata dalla Regione Campania con risorse del POC 2014/2020 – linea strategica 2.4 “Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e cultura”, prevede spettacoli itineranti con performance ed esibizioni dal vivo in aree pubbliche della città.

«Con questa rassegna puntiamo ad avviare un processo di destagionalizzazione degli eventi nella nostra città, proponendo iniziative culturali in un periodo abitualmente ritenuto di bassa affluenza turistica. Ercolano, con le sue strade ed i suoi palazzi, sarà la vera protagonista di questa serie di spettacoli che si alterneranno fino a inizio 2017 portando performance artistiche in vari punti della città», così il sindaco di Ercolano Ciro Buonajuto.

«Il tema di questa edizione – afferma il direttore artistico Agostino Riitano – è ‘Condividi o muori’: nasce nel solco culturale delle economie del dono, intese come scambio costante tra i cittadini, tra gli artisti sempre più protesi verso le comunità e pubblici sempre più interattivi e coinvolti nelle dinamiche della produzione culturale. Un altro elemento distintivo è la scelta di location non convenzionali. Vogliamo creare una relazione profonda tra l’opera d’arte e lo spazio pubblico».

PROGRAMMA 28-30 OTTOBRE
28 ottobre
15.00 – 19.00 / Istituto d’Istruzione Superiore A.Tilgher – Ercolano
Officinae Efesti / workshop teatrale #welcomelab ritualità dell’accoglienza

19.00 / Villa Ruggiero – Ercolano
Muta Imago / Antologia di S.

20.30 / Museo Archeologico Virtuale – Ercolano
Roger Bernat / Domini Public

22.00 / Villa Ruggiero – Ercolano
Giovanni Block Trio / Concerto

23.00 / Villa Ruggiero – Ercolano
Officinae Efesti / OGM Ospiti Genuinamente Mobilitati.
Esperimento artigianale di audience development

29 ottobre
15.00 – 19.00 / Istituto d’Istruzione Superiore A.Tilgher – Ercolano
Officinae Efesti / workshop teatrale #welcomelab ritualità dell’accoglienza

19.00 / Villa Ruggiero – Ercolano
Muta Imago / Antologia di S.

20.00 / Palazzo Municipale – San Sebastiano al Vesuvio
Compagnia Brincadera / Eroi

20.30 / Museo Archeologico Virtuale – Ercolano
Roger Bernat / Domini Public

22.00 / Museo Archeologico Virtuale – Ercolano
Officinae Efesti / OGM Ospiti Genuinamente Mobilitati.
Esperimento artigianale di audience development

30 ottobre
12.00 / Piazza Pugliano – Ercolano
Los Filonautas / Naufraghi per scelta

15.00 – 19.00 / Istituto d’Istruzione Superiore A.Tilgher – Ercolano
Officinae Efesti / workshop teatrale #welcomelab ritualità dell’accoglienza

19.00 / Villa Ruggiero – Ercolano
Muta Imago / Antologia di S.

20.00 / Teatro Comunale “C.Maddaloni” – Massa di Somma
Vittorio Continelli / Discorso sul Mito

21.00 / Villa Ruggiero – Ercolano
La Terza Classe / Concerto

Il primo appuntamento di “Eruzioni” è con i Muta Imago che allestiranno il 28, il 29 e il 30 ottobre Antologia di S. a Villa Ruggiero, uno dei gioielli Miglio d’Oro; sabato 29 e domenica 30 il regista catalano Roger Bernat, per la prima volta in Campania con la performance Domini Public, sperimenterà il teatro partecipato al Museo Archeologico Virtuale; nello stesso fine settimana il concerto di Giovanni Block a Villa Ruggiero e gli spettacoli site specific “Eroi” della Compagnia Brincadera e “Naufraghi per scelta” del duo Los Filonautas. i registi Ricci/Forte presenteranno in versione site specific Wunderkammerer Soap #4_Eduardo II in un area industriale adibita alla lavorazione degli abiti usati; all’auditorium del MAV gli eclettici Flavia Mastrella e Antonio Rezza presenteranno Pitecus e il Teatro Persona metterà in scena L’ombra della sera; Vittorio Continelli, Claudia Fabris e Salvatore Cantalupo creeranno performance in spazi intimi del quotidiano, masserie e asili nido. Spazio alla nuova musica d’autore con il concerto di La Terza Classe. Ogni appuntamento del festival sarà preceduto dal #welcomelab, un laboratorio teatrale sull’integrazione e aggregazione interculturale delle giovani generazioni.

La chiusura del Festival , a cavallo delle festività di fine anno, sarà affidata a un grande concerto popolare in ricordo di Pino Daniele, Io Sto vicino a te, con la partecipazione di Nello Daniele, Tony Esposito, Jovine, Joe Amoruso, Tony Cercola, Rino Zurzolo.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più