Ercolano. Roghi tossici sul Vesuvio: il sindaco chiede l’intervento dell’esercito

Ercolano. Il sindaco Ciro Buonajuto ha chiesto l’intervento di presidio delle Forze Armate per combattere lo sversamento di rifiuti illegali e gli incendi in alcune zone di Ercolano.

Il sindaco ha chiesto di inserire la Città di Ercolano nel Piano di impiego delle Forze Armate in funzione di rafforzamento del presidio di vigilanza ambientale e di concorso alle attività di prevenzione e contrasto dei fenomeni di abbandono incontrollato e roghi illegali di rifiuti.

La richiesta di Buonajuto arriva dopo l’ennesimo incendio che si è verificato nei giorni scorsi nell’area delle ex cave di Contrada Novella Castelluccio, da anni interessata da questi fenomeni dolosi, nel Parco Nazionale del Vesuvio.
C’è tanta preoccupazione, non solo per il derivante danno economico e ambientale ma anche e soprattutto per la salute dei cittadini. Per questo il sindaco ha deciso di intervenire con questa richiesta, come fosse quasi un grido di aiuto.

Foto di repertorio.

Potrebbe anche interessarti