Inferno sul Vesuvio, strage di api: morti 50 milioni di insetti negli incendi

nido api

Un dramma per l’ambiente, le coltivazioni, la vegetazione ma anche gli animali: secondo Coldiretti 50 milioni di api sono morte negli incendi del Parco del Vesuvio e con loro la produzione di miele e polline. La situazione più drammatica è quella degli apicoltori della zona di Ercolano. Per gli esperti del Conaproa – il Consorzio Nazionale Produttori Apistici – i roghi hanno provocato danni economici e naturali gravissimi, tanto che ci vorranno almeno 15 anni per ricostruire i boschi andati a fuoco.

“Per ogni ettaro di macchia mediterranea bruciato muoiono in media 400 animali tra mammiferi, uccelli e rettili. Ma sono migliaia le varietà vegetali danneggiate, compresi funghi ed erbe aromatiche. Insieme alle disdette provocate in molti agriturismi – conclude Coldiretti – sono gravi anche i danni diretti registrati alle coltivazioni agricole, le perdite di animali e la distruzione di numerosi fabbricati rurali”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più