Ercolano, come si accolgono i turisti?

Ercolano

Con una notizia si informa il lettore di qualcosa di nuovo, lo si aggiorna. I cittadini ercolanesi, non a torto, potrebbero pensare che il contenuto del presente articolo non dica alcunché di nuovo.

Sono infatti abituati a vedere nelle strade della loro città ciò che viene riportato in queste foto. Proprio perché da anni nulla cambia, è allora opportuno segnalare (ancora!) lo stato di abbandono nel quale versa la città degli scavi e del Miglio d’Oro.

“D’Oro”, che espressione impegnativa e forse anche un po’ troppo grande per quel tratto di strada. Per carità, nessuno vuole mettere in discussione le bellezze delle ville che si trovano in quel percorso, ma come si presenta agli occhi dei turisti, sì! È facile, perché vero, incolpare alcuni cittadini per come è tenuta la città.ercolano

Paletti che delimitano il marciapiede dalla carreggiata abbattuti, qualche busta della spazzatura accumulata in un angolo nonostante un servizio di raccolta differenziata. Auto parcheggiate sulle strisce pedonali o negli incroci (e in alcuni casi, come spesso si nota tra Corso Resina e via Dogana, tutte due insieme), oppure parcheggiate sul marciapiede per decine di metri, così da impedire il passaggio ai pedoni come mostra la foto all’esterno dell’Hotel Parco Miglio D’Oro, a metà strada tra villa Campolieto e l’ingresso principale degli scavi.

Tutto ciò avviene dove dovrebbe esserci la più alta concentrazione di turisti della provincia di Napoli. Lo ripetiamo, è facile incolpare alcuni cittadini perché è vero, ma è solo colpa loro? Agli occhi di turisti dell’Europa settentrionale, abituati ad un altissimo senso civico, queste infrazioni contribuiscono a sfigurare il volto delle nostre terre che già non godono di buona pubblicità.

Ercolano

Chi dovrebbe vigilare su queste irregolarità, come (e dove) svolge il proprio tempo lavorativo? Perché quei paletti sono abbandonati lì da tempo e nessun organo o forza comunale preposta provvede a raccoglierli?È facile essere campanilisti ricusando lo sfottò del vicino senza aver un minimo di vero amor proprio.

10307014_770937652925188_1305690755_n

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più