Primo Maggio 2014: aperti i siti archeologici di Pompei ed Ercolano

scavi di Ercolano

La Soprintendenza di Pompei, Ercolano e Stabiae conferma l’apertura dei siti archeologici nella giornata del 1 Maggio.

Gratuito l’ingresso dalle 8,30 alle 17,30 per Ercolano, Oplontis, Stabia e Boscoreale, a pagamento quello per Pompei , che costerà 11 euro per biglietto intero, e 5,50 euro per ridotto.

Straordinario l’incremento nel numero dei visitatori, circa il 30% rispetto agli anni passati, soprattutto nella settimana di Pasqua. Oltre 29.000 i visitatori che hanno affollato l’antica città vesuviana, tra le principali mete dei turisti in visita in Campania, un successo che la Soprintendenza ritiene conseguito “non solo grazie ai ponti di primavera e al bel tempo ma anche grazie all’ampliata offerta di visita a seguito della apertura al pubblico delle domus di Trittolemo, Romolo e Remo e di Marco Lucrezio Frontone”.

Inaugurati dal Ministro dei Beni e delle attività culturali Dario Franceschini il 17 Aprile scorso, le domus mostrano lo splendore e la ricchezza delle architetture pompeiane. Dominano la domus con gli affreschi della Lupa che allatta Romolo e Remo, quella fastosissima con due atri, due peristili e un’ala di rappresentanza e giardini, e quella di uomo pompeiano probabile parente del poeta Lucrezio.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più