A Ercolano “Storie senza confini”: rassegna fotografica su migrazioni e integrazione

Ercolano – Prenderà il via domani con un convegno nel Museo Archeologico Virtuale la rassegna “In Movimento: storie senza confini”, una serie di incontri ed eventi sul tema della multiculturalità e dell’integrazione promossa dal Forum dei Giovani di Ercolano con la preziosa collaborazione di Marianna Violato e Gennaro Cataldo, ideatori del progetto.

Il convegno di domani, al quale prenderanno parte gli organizzatori del progetto e gli studenti dell’Istituto Superiore “Tilgher” di Ercolano, sarà l’occasione per inaugurare la mostra fotografica “Linea di Confine” del fotoreporter Francesco Malavolta, impegnato da vent’anni nella documentazione dei flussi migratori che interessano il nostro continente.

L’esposizione, realizzata grazie al generoso sostegno del Comune di Ercolano e della Cooperativa sociale “L’Impronta”, rappresenta una sintesi degli ultimi 10 anni di lavoro di Malavolta segnati da un intensificarsi senza precedenti dei flussi migratori. Sarà lo stesso fotoreporter ad illustrare un lavoro svolto in un contesto spazio-temporale in costante mutamento e che reca testimonianza non solo delle migrazioni, ma anche del loro evolversi con una particolare attenzione verso i loro protagonisti.

Le foto, infatti, testimoniano la tenace determinazione di questi viaggiatori “per necessità” che abbandonano la propria vita e il proprio Paese nella speranza di salvarsi e costruire una vita più degna.

In occasione di questo primo incontro, inoltre, sarà presentato “Capitolo 6: Fatima”, un progetto fotografico di Adelaide Filosa, artista, fotografa e grafica, realizzato all’interno del Centro di Accoglienza Straordinario (CAS) di Altavilla Silentina.

Le sue foto sono ritratti di donne, ragazze e mamme, con uno scenario naturale sullo sfondo che diviene testimonianza del luogo in cui vivono e le caratteristiche di costumi e oggetti utilizzati per sentirsi accettate dalla società. Moderatrice dell’evento sarà la giornalista del Corriere della Sera Amalia De Simone .

Potrebbe anche interessarti