Ercolano, vietati i botti a Capodanno: multe salatissime per cittadini e commercianti

Ercolano – La città alle falde del Vesuvio vieta i botti di Capodanno. L’ordinanza n.134 del 2018, firmata dal sindaco Ciro Buonajuto, fa divieto di ogni tipo di fuoco di artificio, benché di libera vendita, sia in un luogo pubblico che in luogo privato, dalle ore 00.00 del 24 dicembre 2018 alle ore 24.00 del 6 gennaio 2019. Dal divieto sono esclusi gli spettacoli dei professionisti espressamente autorizzati.

Si fa divieto inoltre di cedere a qualsiasi titolo materiale esplodente di qualsiasi categoria ai minori di 18 anni e privi di documento di identità. Si fa divieto di vendita in forma ambulante di qualsiasi tipo di fuoco d’artificio o esplodente, fatta eccezione di fontane, bengala, bottigliette a strappo lancia coriandoli, fontane per torte, petardini da ballo, bacchette scintillanti e simili, trottole, girandole e palloni luminosi.

In caso di violazione è prevista la sanzione pecunaria da 25 a 500, salvo che il fatto non costituisca reato. L’inosservanza dell’Ordinanza da parte dei titolari di licenza amministrativa è punita con la sospensione della licenza per giorni 10. Qualora l’inosservanza causi danni a persone la licenza verrà revocata.

L’ordinanza è visionabile per intero qui: Ordinanza 134.18 – fuochi d’artificio.

Ordinanza 134.18 – fuochi d’artificio

Potrebbe anche interessarti