Ercolano, morto un uomo malato di coronavirus: era un dipendente comunale

ricovero ospedale terapia intensiva comaErcolano È giunta purtroppo la notizia di un uno dei tre cittadini ercolanesi ancora affetti da coronavirus. Si tratta di un dipendente comunale di 57 anni, risultato positivo al Covid-19 lo scorso primo aprile e ricoverato all’ospedale Cardarelli di Napoli.

Solitamente dai virus assimilabili all’influenza si guarisce in pochi giorni, ma il coronavirus, come vediamo, fa eccezione. La positività dell’uomo era stata riscontrata ben un mese fa, ma fanno scalpore notizie sul calciatore Dybala, ancora positivo dopo 40 giorni e 4 tamponi, o la ragazza di Bologna positiva da oltre due mesi.

Il sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto, è intervenuto su Facebook per esprimere le proprie condoglianze alla famiglia: “A nome dell’intera città, manifesto la più sincera vicinanza alla moglie, ai figli e a tutti i suoi amici e familiari in questo momento di enorme dolore.

“Questa triste notizia è la tragica conferma di quanto questo virus sia subdolo e pericoloso. Benchè nella nostra città non siano stati registrati nuovi contagi negli ultimi 12 giorni, è necessario continuare ad osservare tutte le norme di distanziamento sociale previste: indossare sempre la mascherina fuori casa, mantenere la distanza di un metro-un metro e mezzo da altre persone e limitare gli spostamenti non necessari”.

Potrebbe anche interessarti