Ercolano, uomo arrestato: non smetteva di prendere a calci sua sorella

Uomo arrestato ad Ercolano per maltrattamenti in famiglia. Il 39enne, con precedenti, ha inveito contro sua sorella prendendola a calci. A dirlo è IlMattino.

Tutto è iniziato da una banale lite, avvenuta tra i due per futili motivi. L’accesa discussione è sfociata in vera e propria violenza da parte dell’uomo: ha iniziato a sferrare calci ai danni della sua convivente.

La donna, in preda alla disperazione, per fortuna è riuscita a sottrarsi per un attimo dall’aggressore e, rifugiandosi in bagno, è riuscita ad allertare il 112.

I carabinieri della Tenenza di Ercolano sono giunti sul posto. Neanche il loro intervento è servito a placare l’ira dell’uomo che continuava a minacciare ed insultare la sorella. L’uomo arrestato presso la sua abitazione ad Ercolano, attualmente si trova al carcere di Poggioreale in attesa di giudizio

La vittima, visibilmente in stato di shock, alle forze dell’ordine giunte in soccorso, ha raccontato, in lacrime, quanto accaduto. In seguito, è stata trasportata all’Ospedale Maresca di Torre del Greco. Ha riportato contusioni ma le sue condizioni cliniche non risultano preoccupanti. Stando all’esito della visita medica, è stata ritenuta guaribile entro dieci giorni.

Si tratta dell’ennesimo episodio di violenza ai danni di una donna. Solo pochi giorni fa, a causa di un litigio scoppiato ancora una volta per motivi futili, una ragazza è stata spinta dagli scogli di Nisida.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più