Ercolano, arriva la prima passerella da spiaggia per disabili: “Il mare è per tutti”

Venerdì 9 luglio verrà inaugurata a Ercolano la prima passerella da spiaggia per disabili: un’area che permetterà di vivere il mare a chi spesso lo vede solo dalla strada, un traguardo importante per una città che diventa sempre più inclusiva.

Il merito è dei soci e del comitato civico dell’Associazione “Nuovo Progetto Ercolano”, che ha promosso l’ennesima sfida, dopo quella vinta qualche anno fa con la giostra per disabili. La sfida era donare alla città di Ercolano una passerella ad hoc per consentire i soggetti carrozzati di raggiungere la battigia, e attraverso strutture messe a disposizione (sedie job) di consentire l’ingresso in acqua in sicurezza.

L’evento, denominato “IL MARE E’ PER TUTTI”, ha visto mettere in campo una raccolta fondi, attività che è stata sostenuta da cittadini e imprenditori locali, ma soprattutto da una valida rete di associazioni e comunità religiose. Sono state presenti dal primo momento l’Ass. Ercolano Viva, l’Associazione Onda Asd, l’Ass. Noi Insieme Rett, l’Associazione Dance art Studio, l’Associazione Figli del Vesuvio, che hanno amplificato l’evento permettendo l’acquisto di una seconda sedia Job (sedia speciale per consentire l’ingresso in acqua al disabile).

Anche il mondo dello spettacolo ha guardato con attenzione a questa iniziativa, in particolar modo il noto cabarettista Paolo Caiazzo, cosi come tanti altri suoi colleghi: Mino Abbacuccio, Pasquale Palma, Mariano Bruno, l’attore Diego Sommaripa, il ballerino Francesco Annarumma, la cantante partenopea Nancy Coppola, lo sportivo Marco Maddaloni, l’influencer Vincenzo Alfieri.

Non è mancata l’attenzione da parte delle risorse artistiche ercolanesi, da Andrea Sannino all’artista emergente Gianni Soriani. In maniera particolare, il cantante ercolanese Gianni Scardamaglio si è fatto promotore di iniziative integrate volte all’amplificazione della raccolta fondi.

Anche le comunità religiose e organizzazioni hanno abbracciato con entusiasmo l’iniziativa: tra queste “la Locanda di Emmaus”, storica realtà territoriale da sempre vicino alle fasce deboli e guidata da Padre Pasquale Incoronato, e la comunità evangelica Passione per Cristo, guidata dal Pastore Alessio Riccio.

Queste le parole del sindaco Ciro Buonajuto in occasione dell’evento: “Il mare per tutti, non è uno slogan. Grazie alla sinergia tra le associazioni la città di Ercolano sarà dotata della prima passerella per disabili su una spiaggia libera.

Un’azione sinergica per dimostrare che l’handicap non è un limite invalicabile, ma un’opportunità per rafforzare il nostro senso di comunità. Dotare la spiaggia libera di Ercolano di una passerella e di due sedie job, sedie speciali per consentire l’ingresso in acqua al disabile, rappresenta la migliore espressione di una città inclusiva, che non lascia indietro nessuno“.

Mercoledì 7 luglio, alle ore 9,30, ci sarà la presentazione alla stampa della prima passerella per disabili di Ercolano, presso Via Marittima (approdo Borbonico) sulla spiaggia libera. Nello stesso posto, venerdì 9 Luglio alle ore 9,00 si terrà la cerimonia di inaugurazione al pubblico.

Ci ha onorato sapere che tanti hanno compreso l’importanza della nostra proposta”, sottolinea il dott. Nicola Florio, presidente dell’Associazione Nuovo Progetto Ercolano. In rappresentanza di ogni membro sia dell’associazione che del comitato civico coinvolto, Florio ha sottolineato quanto fosse forte la consapevolezza di poter raggiungere validi risultati aiutandoci reciprocamente e proiettandoci tutti verso lo stesso obiettivo.

Spesso ci siamo chiesti quanto fosse difficile capire questa necessità”, sottolineano Salvatore Petrone, membro del direttivo e lui stesso disabile carrozzato, ed Elisabetta Iacomino, coord. Attività Solidali. “Ognuno di noi ha gli stessi diritti, spesso però questi vengono disattesi e inosservati per futili motivi dimenticandosi che ciò che sembra scontato per tutti per noi può essere comunque un limite per tanti”.

Potrebbe anche interessarti