Ercolano, consiglio comunale: “Riconoscere la Fibromialgia come malattia invalidante”

E’ stata approvata all’unanimità nel corso del consiglio comunale di Ercolano del 6 luglio la mozione per il riconoscimento della fibromialgia quale malattia invalidante. Il documento presentato dal sindaco Ciro Buonajuto ha incassato il sostegno di tutte le forze politiche presenti nell’assise comunale.

Con la mozione, che sarà trasmessa al Consiglio della Regione Campania, si chiede di assumere, tra l’altro, tutte le iniziative necessarie, di carattere normativo, per prevedere il riconoscimento di questa patologia e per prevedere la parziale esenzione del pagamento dei ticket e dei farmaci eventualmente prescritti per le cure. Oltre che ci sia un codice di esenzione, che si realizzino centri di riferimento, un registro nazionale della Sindrome fibromialgia e una campagna di informazione e sensibilizzazione sulla malattia.

Quello di oggi è un voto importante nel percorso di tutela della salute dei cittadini. Vorrei ringraziare tutti i consiglieri per aver votato con convinzione questa mozione. Poniamo l’attenzione su una malattia reumatica tra le più diffuse e che colpisce circa due milioni di italiani, soprattutto donne in età adulta, ma che non viene riconosciuta dallo Stato Italiano e che di fatto causa condizioni di oggettivo disagio a danno dei pazienti e dei loro familiari” – spiega il sindaco Buonajuto.

Sulla stessa lunghezza d’onda, anche il Presidente del Consiglio Comunale, Luigi Simeone: “Abbiamo accolto con favore la proposta del sindaco Buonajuto, che di fatto recepiva alcune istanze presentate dai cittadini e da associazioni. Già in conferenza dei capigruppo le forze politiche avevano espresso il loro sostegno alla mozione, che è stato ribadito con un voto all’unanimità in aula. Mi auguro che anche altri Enti Locali possano sostenere questa battaglia e che la Regione Campania possa recepire in tempi celeri questa nostra proposta”.

Oggi scriviamo una bella pagina di politica e dimostriamo una unità di intenti su una patologia che per la sua gravità incide in maniera importante anche sulla capacità lavorativa del malato” – conclude la consigliera Elisa Spina.

La fibromialgia, malattia da dolore cronico

La fibromialgia è una malattia complessa e debilitante classificata come sindrome caratterizzata da dolore cronico diffuso a tutto il corpo, secondo le ultime ricerche scientifiche di origine neurologica, in particolare muscoloscheletrico e simmetrico.

Crampi, rigidità mattutina, senso di affaticamento, cefalea, disturbi dell’umore e cognitivi, parestesie, insonnia, colon irritabile, e disturbi genito-urinari: sono solo alcuni dei principali sintomi che accomunano chi soffre di fibromialgia.

Potrebbe anche interessarti