FOTO/ Ercolano, inaugurata la prima passerella per disabili in spiaggia

A Ercolano è stata finalmente inaugurata la prima passerella da spiaggia per disabili: un traguardo raggiunto grazie alla sinergia tra diverse associazioni, con cui la città degli Scavi diventa sempre più inclusiva.

L’iniziativa ha riguardato la spiaggia di Via Marittima, che è stata dotata non solo della prima passerella per disabili, ma anche di due sedie job (sedie speciali per consentire l’ingresso del disabile in acqua). Un’azione sinergica per dimostrare che l’handicap non è un limite invalicabile, ma un’opportunità per rafforzare il senso di comunità.

La passerella per disabili è stata inaugurata dal sindaco di Ercolano Ciro Buonajuto, alla presenza del presidente dell’Associazione Nuovo Progetto Ercolano, Nicola Florio, dei consiglieri comunali Ciro Santoro e Andrea Fiengo, e del giovane Salvatore, che è riuscito così nel suo intento di raggiungere il mare senza nessuna difficoltà.

È una conquista straordinaria se consideriamo le difficoltà che vive la mia città, ed è bello che questa passerella sia su una spiaggia libera per permettere a tutti di poter godere la nostra bellezza. Ercolano, dopo la pandemia vuole ripartire dal turismo, dalla cultura e dalla legalità, è giusto che si possa consentire a tutti di poter accedere alla spiaggia. Voglio ringraziare le associazioni che hanno contribuito a realizzare quest’opera ed anche i consiglieri comunali Ciro Santoro e Andrea Fiengo che hanno lavorato anche fisicamente per allestirla” – ha dichiarato il sindaco Ciro Buonajuto.

L’iniziativa “Il Mare è per tutti” è stata organizzata dall’Associazione di Promozione Sociale Nuovo Progetto Ercolano, gode del patrocinio morale della Città di Ercolano, ed è frutto di una raccolta fondi sostenuta da cittadini, imprenditori, artisti e da una rete di associazioni e comunità religiose che operano sul territorio cittadino, quali Ercolano Viva, Onda Asd, Noi Insieme Rett, Dance art Studio, Figli del Vesuvio, la Locanda di Emmaus, la comunità evangelica Passione per Cristo e l’associazione UCO Vicoletto Ortora.

Potrebbe anche interessarti