Striscia la Notizia torna ad Ercolano, dopo lo scandalo a luci rosse arriva il mercato abusivo dei loculi

Dopo lo scandalo a luci rosse avvenuto nel Comune di Ercolano, dove una dipendente si spogliava via webcam per il piacere dei suoi clienti, le telecamere di Striscia la Notizia hanno nuovamente fatto visita al sindaco Ciro Buonajuto per nuove rivelazione.

La signora, infatti, avrebbe inconsapevolmente diffuso una sua conversazione in cui parla di pratiche per agevolare l’assegnazione di loculi (anche occupati abusivamente) in cambio di soldi e regalie.

La delusione del sindaco è tanta e ci ha tenuto a condividerla sui social con i propri cittadini: “Striscia La Notizia ha riproposto questa sera quelle immagini disgustose. Come ho ribadito al microfono di Luca Abete il mercato dei loculi è una vergogna.

La mia Amministrazione, non a caso, ha avviato già da tempo il project financing che prevede la realizzazione di loculi a prezzi calmierati. Una misura che va proprio nella direzione opposta rispetto a quel presunto mercimonio che abbiamo appreso dalla conversazione tra la dipendente, già sospesa e per la quale si arriverà finanche al licenziamento, e un’altra persona. Noi andremo fino in fondo a questa vicenda“.

Il sindaco si è detto molto dispiaciuto e amareggiato di tutta questa vicenda e ci ha tenuto a sottolineare come tutto il popolo ercolanese lo sia con lui. La donna è stata dapprima sospesa e poi sarà licenziata ma non sarà l’unica. L’ufficio cimiteriale di Ercolano è stato azzerato e tutti i dipendenti sono stati trasferiti. Inoltre, ci saranno ulteriori indagini per capire chi fosse a conoscenza di queste situazioni e non ha parlato per denunciarne.

Potrebbe anche interessarti