Ercolano, Tullio e Giuseppe uccisi con 6 colpi di pistola: erano andati a giocare a calcetto

ragazzi uccisi ercolanoLa città di Ercolano è sotto shock per quanto accaduto stanotte a due ragazzi, che sono stati uccisi a colpi di pistola. Secondo quanto riporta Il Mattino, si tratta di due studenti universitari di Portici: Tullio Pagliaro e Giuseppe Fusella, rispettivamente di 27 e 26 anni.

Secondo le ultime ricostruzioni effettuate, ieri sera Tullio e Giuseppe si sarebbero recati a un campo di calcetto che si trova poco lontano dal luogo della tragedia. Sulla strada del ritorno, i due giovani si sarebbero fermati a scambiare due chiacchiere in auto, parcheggiando nei pressi della villetta.

Per questo motivo il proprietario li avrebbe scambiati per due ladri, e avrebbe sparato circa sei colpi di pistola contro l’auto. A questo punto i proiettili avrebbero oltrepassato il parabrezza, colpendo alla testa i due ragazzi. Tullio e Giuseppe sarebbero quindi morti sul colpo.

Una tragedia immensa, che ha segnato in modo profondo due comunità: quella di Ercolano e quella di Portici. In mattinata anche il sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto, è intervenuto in merito alla vicenda:

La nostra città è sconvolta da quanto accaduto la scorsa notte a San Vito. Una tragedia che ha colpito profondamente la nostra comunità. Questo è il momento del silenzio. Al momento gli inquirenti stanno accertando l’esatta dinamica dell’accaduto. Il mio pensiero come sindaco e come padre è per le famiglie colpite da questa immane tragedia”.

Per quanto riguarda il proprietario della villetta, sarebbe stato lui stesso ad allertare le forze dell’ordine, dichiarando di aver sparato contro due ladri. L’uomo è stato lungamente interrogato dagli inquirenti e al momento si trova in stato di fermo per duplice omicidio.

Potrebbe anche interessarti