Cos’hanno in comune Napoli e la Provenza? Un convegno per scoprirlo

napoli provenza

Il dott. Massimiliano Verde e la prof.ssa Véronique Autheman terranno una conferenza il 13 luglio alle ore 19,00 presso il Consolato Generale di Francia a Napoli, Istituto Francese Grenoble, per far conoscere e spiegare tutto ciò che lega la storia e la cultura di Napoli alle tradizioni di tutto il Mediterraneo, con un occhio di riguardo per il legame fra la nostra terra e la Provenza. L’evento, che ha già ricevuto il patrocinio del sindaco Luigi De Magistris, è stato accolto con piacere da  numerose associazioni culturali e sociali napoletane e vedrà la presenza di una delegazione istituzionale e rappresentativa delle tradizioni e cultura Provenzale.

La conferenza sinteticamente desidera dimostrare la potenza culturale anticipatrice ed, appunto, visionnaire di Napoli, in tutti i settori, la sua capacità di rielaborazione e perfezionamento del contributo multidisciplinare, in questo caso provenzale per via angioina. Un modo, anche, per far conoscere l’egregio lavoro che gli storici Verde e Autheman stanno curando con progetti didattico-culturali e sociali internazionali che hanno come interesse la città di Napoli, la sua cultura e storia millenaria come capitale del Mediterraneo e ponte di dialogo pacifico tra i popoli.

Una vera e propria rivoluzione culturale che si sviluppa già nell’istruzione. Infatti, in Provenza, Véronique e Massimiliano stanno lavorando ad un metodo d’insegnamento del Napoletano, secondo gli standard riconosciuti in sede UE,  con l’ausilio di docenti ed esperti linguisti di Napoli ed attraverso la produzione di libri per ragazzi e bambini ad hoc e rigorosamente ambientati a Napoli con contestuale traduzione in inglese, francese, provenzale, spagnolo, italiano e, a breve, arabo.

Potrebbe anche interessarti