Made in Sud sbarca al Palapartenope. A febbraio si riprende in tv

Made in Sud

Made in Sud sbarca a Napoli. Da qualche anno dei giovani talentuosi, prevalentemente del Sud, si sono fatti strada nel mondo dello spettacolo facendosi amare e apprezzare per la loro bravura e simpatia ma soprattutto per la spontaneità con cui hanno approccio verso il pubblico e verso il mondo a cui ambiscono. Stiamo parlando della grande famiglia di Made in Sud, composta da circa 40 comici reduci ultimamente dal successo al GranTeatro a Roma, dove c’è stata accoglienza e calore di oltre 2.500 persone.

Tra qualche giorno, la kermesse partenopea, approderà anche al Teatro Palapartenope di Napoli il prossimo 18 e 19 gennaio. Gigi & Ross con Fatima Trotta saranno gli storici padroni di casa, garbati e preparati accoglieranno gli ormai famosi comici che si alterneranno sul palco con le loro gag, battute e amati tormentoni.

Oltre il tour, gli artisti dello show, sono presi da prove e contro prove in vista della quarta edizione di Made in Sud, che li vedrà nuovamente protagonisti su Rai Due a partire dal 24 Febbraio e sempre in prima serata, promozione sottolineata da un ottimo share registrato durante le prime edizioni. Uno spettacolo divertente e coinvolgente ma al contempo rivolto anche a sottolineare e sensibilizzare i problemi di Napoli e della Campania, esorcizzandoli e ironizzandoli, portandoli però alla luce e alla conoscenza in tutta Italia, lanciando così messaggi ben precisi.

Una scelta quella di sensibilizzare i problemi attraverso l’ironia, attraverso una “risata” che spesso potrebbe risultare più forte ed incisiva di una protesta. Inoltre, è da sottolineare che il programma ha dato la possibilità di lavoro nella propria terra, anzi si può dire simpaticamente che ora sia il Nord a far visita al Sud. Tutte le edizioni si sono svolte, infatti, presso l’Auditorium della RAI di Napoli

Un successo quello dei giovani comici di Made in Sud, che dopo anni di gavetta è stato sperato e premiato meritatamente e questo non fa altro che aumentare la consapevolezza che la comicità partenopea ancora una volta ha trionfato nel cuore degli italiani.

Potrebbe anche interessarti