Gianni Morandi contro i candidati sindaco: “Quante balle e quante…”

gianni lettieri e luigi de magistris gianni morandiGianni Morandi che non ti aspetti. Domenica prossima, 19 giugno, i cittadini sono chiamati a votare il ballottaggio per scelta dei sindaci delle quattro principali città italiane, tra le altre. Napoli, Roma, Milano e Torino, in nessuna di queste metropoli gli abitanti sono riusciti a eleggere il sindaco al primo turno, con un proseguimento di circa due settimane delle rispettive campagne elettorali.

In merito ha voluto dire la sua anche il cantante di Monghidoro, che su Facebook scrive:

14 giugno.
Per vincere i ballottaggi sono disposti a tutto, quante balle e quante promesse che non potranno mai essere mantenuteCittà più pulite, più sicurezza, via l’IRPEF, più asili nido, più lavoro, via le buche sulle strade, bus gratis, più ciclabili, meno corruzione, risarcimento agli anziani borseggiati, nuovi marciapiedi, periferie riqualificate, nuove telecamere, meno tasse… e chi più ne ha più ne metta!

Il post è corredato dalle foto ritraenti gli 8 candidati: Gianni Lettieri, Luigi de Magistris, Piero Fassino, Chiara Appendino, Stefano Parisi, Giuseppe Sala, Roberto Giachetti, Virginia Raggi.

Secondo Gianni Morandi, dunque, tutti i candidati in questione, senza alcuna distinzione, sarebbero accomunati dalla volontà di vincere a costo di promettere l’impossibile. La parola ai cittadini.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più