Nasce la petizione per “cacciare” Garibaldi da Napoli: rivoluzione toponomastica

Piazza Garibaldi

Napoli – La nascita del Regno d’Italia e le menzogne che hanno mistificato e camuffato la guerra di occupazione di casa Savoia ai danni del Regno delle Due Sicilie hanno dominato la nostra cultura per 150 anni. Noi meridionali abbiamo imparato ad osannare come eroi chi, in realtà, ci ha reso schiavi, a chiamare criminali i briganti che combattevano per difendere la loro patria e considerare i Borbone soltanto come repressivi e retrogradi monarchi. Tuttavia, in questi anni, qualcosa si è mosso, una verità si è insinuata nel Sud Italia e, dati alla mano, dimenticando i soliti libri di storia, i meridionali hanno iniziato a vedere la realtà camuffata, la reale perdita che ha subito il nostro antico Regno con l’occupazione piemontese.

Piazza del Plebiscito - Napoli - Italia

Visto questa presa di coscienza che, ormai, sta raggiungendo tutti, perché dobbiamo ancora tollerare che le nostre strade e piazze vengano dedicate ad invasori e sconfitte? Già l’anno scorso, a Napoli, alcuni attivisti sostituirono le targhe di Piazza Garibaldi e Corso Garibaldi con altre dedicate agli antichi sovrani del Regno, ma si trattò di un atto vandalico e privo di qualunque appoggio politico e sociale. Oggi i napoletani ci riprovano con un atto formale ed ufficiale: una petizione online che riesca a dare maggior visibilità ad un bisogno reale della cittadinanza. In particolare, si chiede di sostituire i nomi di Piazza del Plebiscito e Piazza Garibaldi. La prima verrebbe ri-trasformata in Largo di Palazzo, in onore al Palazzo Reale, e la seconda verrebbe dedicata a Giancarlo Siani, un reale eroe napoletano e giovane martire per la libertà di stampa e la legalità.

“Napoli e i napoletani hanno il diritto di onorare la memoria della propria identità e questa in primo luogo può avvenire, vivendola, facendosene circondare nella quotidianità.” Si legge nel testo che accompagna la petizione e che spiega i motivi che hanno spinto a quest’atto simbolico. Per chiunque volesse dare il suo contributo alla causa, lasciamo il link per firmare la petizione: rinominiamo le piazze simbolo.

Potrebbe anche interessarti