La figlia del boss sull’altare: così la camorra festeggia per le strade di Napoli

Matrimonio camorra

Non solo nella buona e nella cattiva sorte. A Napoli i matrimoni celebrati tra persone appartenenti alla camorra, vengono festeggiati, infatti, anche nel frastuono di clacson e musica neomelodica, oltre alla ben nota ostentazione di lusso e potere. A rivelarlo una ricostruzione effettuata dai magistrati della Direzione Distrettuale Antimafia impegnati in un’indagine a carico di Marco Mariano, membro di un clan presente in zona Quartieri Spagnoli.

Il matrimonio in questione riguarda la figlia del boss Ciro ‘o picuozzo, ergastolano da una vita, ma non per questo meno rispettato di quando comandava nel centro storico di Napoli. Prova ne sono appunto le nozze di cui sopra, con le quali gli affiliati al clan di camorra hanno voluto dimostrare il rispetto provato verso il loro capo, ma anche dimostrare la loro presenza sul territorio a suon di caos e urla.

In un loro verbale – pubblicato sulle pagine del quotidiano Il Roma – si legge, infatti: “Davanti alla chiesa di San Ferdinando c’erano numerose persone dei Quartieri Spagnoli, invitati per onorare il boss. Ma l’azione dimostrativa più eclatante registrata dai carabinieri fu quella conseguente alla fine della cerimonia nuziale in chiesa. Infatti, dopo aver saluto diverse persone, Marco Mariano saliva su uno scooter condotto dal nipote Salvatore Mariano e partiva a questo punto un corteo composto da altri due scooter, con un primo scooter che lo precedeva come apripista e un altro che chiudeva il corteo. In mezzo c’era quello con in sella Marco Mariano. Il corteo di motociclisti imboccava via Nardones e sfilava nei Quartieri Spagnoli, così ripetendo un rituale abbastanza frequente in queste zone della città di Napoli, attraverso cui gli esponenti del gruppo criminale dominante, con a capo il suo boss, per dare un segnale della loro presenza e soprattutto della loro potenza sul territorio, scorrono in sella a moto e scooter nei vicoli dei quartieri, quasi sempre armati. Una volta giunti al luogo della cerimonia, gli invitati assistettero alle esibizioni di cantanti neomelodici famosi, alcuni dei quali pubblicamente manifestarono la loro amicizia con i Mariano”.

Potrebbe anche interessarti