Renzi a Pozzuoli parla in Napoletano. E afferma: “Napoli è la capitale del futuro”

Renzi“Napoli è la capitale del futuro”: è lo slogan di Matteo Renzi, giunto a Pozzuoli per un convegno di Telethon all’istituto Tigem (Telethon Institute of Genetics and Medicine) nell’area ex Olivetti.

Il Presidente del Consiglio poi espone meglio il proprio concetto, precisando che capitale del futuro può esserlo, ma bisogna che ci credano i suoi abitanti e a patto che gli investimenti siano concreti e continui, non saltuari, come avvenuto al contrario in passato. È in quest’ottica che si inserirebbe il progetto Bagnoli, il quale non mirerebbe soltanto a pulire la costa, bensì a riqualificare il quartiere e le zone limitrofe, in particolare l’Area Flegrea, per farne un polo di attrazione a livello nazionale ed internazionale.

Un progetto – a parole – bellissimo e interessante, tuttavia, ricordando l’elenco sterminato di promesse e slogan abusato dai protagonisti della politica durante la storia d’Italia, è meglio restare coi piedi per terra e giudicare cosa viene effettivamente compiuto di volta in volta. D’altra parte è lo stesso Matteo Renzi a parlare del suo governo come governo del fare, perciò comprenderà e scuserà il nostro scetticismo, almeno finché non arriveranno i risultati concreti che tutti ci auspichiamo.

Infine, ai giornalisti che gli chiedevano se avrebbe incontrato Luigi de Magistris, ha risposto in Napoletano: “Nun ‘o ssaccio”. Il sindaco di Napoli, come ogni 19 luglio a partire dal 2008, era presente a Palermo alla cerimonia di commemorazione della strage di via D’Amelio, nella quale persero la vita il giudice Paolo Borsellino e cinque uomini della sua scorta.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più