Nisida: dopo l’allarme enterococchi il mare torna balneabile

Nisida Napoli – Il mare di Nisida, dopo quasi un mese dal divieto, torna balneabile: lo dice un’ordinanza firmata dal sindaco partenopeo Luigi de Magistris e dall’assessore con delega alla Sanità Roberta Gaeta.

Il 28 giugno scorso, infatti, il tratto di mare dell’isolotto che da Posillipo arriva fino a Bagnoli era stato dichiarato non balneabile per la presenza degli enterococchi, tramite un’ordinanza sindacale. L’Arpac (Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale in Campania) rilevò, in effetti, una presenza di enterococchi superiore al limite previsto, per cui si dovette procedere con il divieto.

Tuttavia tale divieto è stato finalmente rimosso, grazie alle nuove analisi effettuate su un campione d’acqua prelevato dalla stessa Arpac, che hanno dato esito favorevole. Solo pochi giorni è durato il divieto, ovvero il tempo che è servito all’Agenzia per la Protezione Ambientale per effettuare nuove ed approfondite analisi.

Pertanto, dopo la comunicazione degli esiti favorevoli, vi è stata la riammissione alla balneazione dell’area marino-costiera che ricade nel tratto di mare di Nisida.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più