Napoli. Eav in sciopero il 6 agosto: ecco i treni garantiti

circumvesuviana

Napoli – Il sindacato “Orsa” ha indetto e confermato uno sciopero dei servizi ferroviari dell’Eav per sabato 6 agosto. Il blocco coinvolgerà tutte le principali linee ferroviarie secondarie della città di Napoli, come Circumvesuviana, Circumflegrea, Cumana, Linea Piscinola-Aversa e la Napoli-Benevento via Cancello. Lo sciopero durerà per tutta la giornata con pochissime corse garantite:

  • – per quanto riguarda la Circumvesuviana l’azienda ha comunicato che saranno effettuati in ogni caso i collegamenti dalle 6.18 alle 8.02 e dalle 13.18 alle 17.32;
  • – per la Cumana e la Circumflegrea saranno garantite le fasce orarie dalle 5.00 alle 8.00 e dalle 14.30 alle 17.30;
  • – per la linea Piscinola-Aversa non sono stati confermati, invece, treni garantiti;
  • – infine, per la tratta Napoli-Benevento i treni garantiti saranno: da Napoli a Benevento il treno 3402 delle ore 07.10, il treno 3404 delle ore 08.35, il treno 3420 delle ore 20.35; mentre da Benevento a Napoli saranno garantiti esclusivamente il treno 3405 delle ore 06.05, il treno 3407 delle ore 06.30 e il treno 3421 delle ore 18.35.

“Nonostante i vari incontri avuti per impedire che lo sciopero venisse confermato – spiega la nota del sindacato nella quale si conferma lo sciopero -, il gruppo dirigente ha agito diversamente da come aveva parlato in precedenza ed ha mancato, probabilmente con coscienza, tutte le occasioni di confronto e soluzione. Il Sindacato Orsa. ha mantenuto una correttezza ed una linearità di comportamento che la controparte non ha ricambiato, anzi!! A questo punto ci sorge il dubbio che i dirigenti dell’Eav vogliano creare un “mostro” sul quale gettare le colpe del loro fallimento

“Il piano di risanamento – conclude il documento – è basato esclusivamente su tagli al personale, e stenta a decollare e non solo per il contrasto col Sindacato Orsa. Le continue provocazioni dell’Eav nei riguardi del personale e gli irresponsabili comportamenti di una dirigenza troppo attenta all’apparenza ma poco alla concretezza, non sono un segnale di serenità, nel momento in cui tutte le energie dovrebbero essere invece indirizzate verso il salvataggio aziendale”

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più