Carla, bruciata viva dal compagno: su Facebook stringe la mano della sua bambina

carla caiazzo mano bambina

La storia di Carla Caiazzo, bruciata viva quando era incinta dall’ex compagno Paolo Pietropaolo, è di quelle a cui ci si lega in maniera molto forte. Troppo brutale ed insensata è stata la violenza dell’uomo, troppo assurda e dolorosa la vicenda che ha colpito fragile ed estremamente forte, capace di lottare contro la morte soltanto per Giulia, la sua bambina.

Da poco tempo Carla è tornata ad essere attiva su Facebook, ed è proprio su questo social che ha postato la foto più bella e tenera che una madre possa farsi scattare: mano nella mano con la sua piccola. Un’immagine che, sicuramente, farà felici tutte quelle persone che in questi mesi hanno seguito la sua vicenda, spesso attraverso i giornali, sperando e gioendo ogni qual volta giungeva una buona notizia.

Potrebbe anche interessarti