Napoli. “Un canestro per amico”: 17 canestri saranno istallati per la città. Ecco dove

canestroNon solo sport ma anche condivisione. Degli spazi, delle strutture, del gioco, del tempo libero. Napoli avrà 17 canestri, sparsi nella città, che potranno essere usufruiti gratuitamente da chiunque vorrà. Dai bambini che giocano nei vicoli dei quartieri, agli adulti che vorranno cimentarsi in uno street-sport, finora distante dalla nostra cultura di strada.

“Un canestro per amico” è un’iniziativa ideata dalla Charlatans Basket Napoli, associazione partenopea nata nel 2012 che raggruppa cestisti da Napoli, Pozzuoli, Torre del Greco e Trapani. A supportare il gruppo, la Onlus Darefuturo e il Comune di Napoli.

Finora, solo due canestri sono stati montati in città: nella scuola Sarria Monti di San Giovanni a Teduccio, il 20 giugno 2016. Questi saranno inaugurati il 22 settembre, in presenza del giornalista Federico Buffa e di campioni del passato come Sbaragli e Dalla Libera. E si tratta, indubbiamente, di un gesto significativo quello di impiantare i primi playground in una scuola di periferia, in un quartiere non facile sotto il profilo dell’assenteismo scolastico e del disagio socio-economico.

Un progetto quello dei giocatori partenopei che prevede la prossima istallazione alla Mostra d’Oltremare, verso la fine di settembre. Poi, seguiranno i restanti 14 canestri: Molosiglio, Rotonda Diaz, piazza Quattro Giornate, Centro Direzionale, piazza Fontana a Ponticelli, via Iannelli, via Cassiodoro a Soccavo, piazzale Tecchio, corso Vittorio Emanuele, parco Corto Maltese a Scampia, parco Buglione al Vomero, via Ciccarelli a Barra, parco Virgiliano e giardini di via Ruoppolo.

Potrebbe anche interessarti