Napoli. Vandalizzata di nuovo la Stazione Toledo: è la più bella del mondo

stazione-toledo

Napoli – La stazione della metropolitana in via Toledo, a Napoli, è riconosciuta come la stazione metro più bella al mondo: ne parlano le riviste turistiche di ogni nazionalità, turisti dedicano una tappa del loro itinerario a fotografarla ed i napoletani, invece, beneficiano oltre che della sua bellezza anche della sua praticità come collegamento con il centro. Purtroppo, però, Napoli e tantissime altre grandi città sono piene di bellezze sfiorite, opere che per il lavoro del tempo o per fattori esterni conservano ben poco dell’antico splendore e la stazione di Toledo rischia di entrare presto in questo gruppo.

toledo-600x400

Già durante il periodo estivo era stata presa di mira da alcuni giovani vandali: fortunatamente un caso isolato che non arrecò danni eccessivi o irreparabili, fu rotto solo uno degli oblò che fungono da lucernai. Tuttavia, nessuno ha ancora riparato a quei danni, non tutelando di fatto il patrimonio del Metrò dell’Arte. Come se non bastasse, oggi, una nuova ondata di vandalismo si è abbattuta sulla stazione. I delinquenti, tutti giovanissimi, hanno iniziato ad imbrattare muri e sono riusciti persino a spaccare il vetro secondo oblò lucernaio.

A denunciare per primo l’attacco, Antonio Pariante, del Comitato di Portosalvo, che ha considerato che, al momento, i danni alla stazione più bella del mondo si aggirano intorno ai 20.000 euro. Viene da chiedersi, però, come sia possibile che queste persone agiscano indisturbate in una stazione che dovrebbe essere controllata, in pieno centro ed a pochi metri da ogni reparto delle forze dell’ordine. Bisogna correre ai ripari prima che i danni continuino ad accumularsi trasformando l’orgoglio dei trasporti napoletani in un nuovo caso di abbandono e degrado.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più