Napoli, nonna dimentica regali per il nipote nella funicolare: un signore li trova e…

generosita-regalAveva comprato dei regali per il nipotino nei negozi di via Chiaia, poi aveva preso la funicolare per tornare a casa, al Vomero. Nell’uscire dal mezzo, però, aveva dimenticato di prendere le buste. Inutile il tentativo di prendere il treno successivo: le buste erano sparite. La disavventura è successa ad una nonna, che aveva deciso di trascorrere la mattina girando per le vie del centro di Napoli in cerca di qualcosa da comprare a suo nipote. Ma, accortasi della sparizione delle buste, è tornata in negozio e ha speso altri 200 euro per riacquistare tutto.

L’aneddoto particolare, però, riportato da InterNapoli, è un altro. Un medico, di ritorno dalla sua giornata di lavoro, ha trovato le buste con i regali nella funicolare e, intuendo che qualcuno le avesse dimenticate, le riporta in negozio prima di rientrare a casa.

La sera, la nonnina (che aveva lasciato al titolare del negozio il suo numero di telefono) viene contattata proprio dal negoziante, che le comunica la bella notizia: “Signora è venuta una persona che ha trovato la sua roba in funicolare e vedendo la busta del negozio è venuto fin qui a portarmela. L’aspetto quando vuole”.

Così, la donna si reca in negozio e riceve dal commerciante un buono di 200 euro da spendere. Non è riuscita a conoscere il nome del gentile benefattore che ha riportato i regali nel punto vendita, ma il gesto bellissimo resta, così come la gratitudine della signora.

Un episodio, l’ennesimo, che dimostra come Napoli non sia solo stese, camorra ed omicidi. L’essenza di Napoli è in tutti quei piccoli gesti quotidiani che troppo spesso vengono silenziati, e invece dovrebbero essere urlati a gran voce.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più