Napoli, una mostra coi dipinti di Van Gogh nelle mani della camorra

La spiaggia di Scheveningen prima della tempesta
La spiaggia di Scheveningen prima della tempesta, uno dei due Van Gogh ritrovati

Una mostra con protagonisti i due Van Gogh rubati e ritrovati, per salutarli prima di riportarli a casa ad Amsterdam, in Olanda. È questa l’idea su cui il Ministero dei Beni Culturali, guidato da Dario Franceschini, sta cominciando a lavorare. Rendere fruibili alla città di Napoli, anche solo per un giorno, i dipinti del grande pittore olandese, sequestrati alla camorra dopo che il boss Imperiale li aveva acquistati per 5 milioni di euro e ritrovati a Castellammare di Stabia.

L’idea, riporta La Repubblica, è quella di organizzare la mostra in una delle sale della Reggia di Capodimonte, tant’è che gli uffici del museo diretto da Bellenger hanno già preso contatti con la Procura per capire la praticabilità della cosa, visto che si parla di opere rubate, il cui impiego necessita di autorizzazioni dall’alto e di un forte apparato di sicurezza.

Nonostante le difficoltà del caso, da parte di tutti c’è la volontà di tentare il tutto per tutto, per lasciare alla città di Napoli un ricordo positivo di questa strana vicenda.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più