San Paolo, de Magistris: “Lavori a dicembre, ma che rischio per la Champions”

De Magistris San Paolo

Sembra finalmente dirimersi la questione stadio San Paolo. Per lunedì, infatti, è annunciata una conferenza stampa del sindaco Luigi de Magistris, il quale illustrerà il piano di lavoro previsto e promosso dal Comune relativo all’adeguamento e al riammodernamento dell’impianto di Fuorigrotta. Una prima anticipazione, tuttavia, il primo cittadino del capoluogo campano l’ha già data, anticipando che gli attesissimi lavori partiranno nel prossimo mese di dicembre.

Lunedì spiegheremo per filo e per segno il progetto che abbiamo intenzione di attuare, ma posso dire con certezza che a dicembre partiremo sicuramente con questi lavori – ha esordito il sindaco Luigi de Magistris ai microfoni di Radio Kiss Kiss nella giornata di ieri -. Ci sono state alcune difficoltà, ma ora è tutto pronto. Certo, non saranno lavori brevi, perché non si tratta di piccole rifiniture. Faremo gli spogliatoi, i bagni, i sediolini, la tribuna stampa e le aree esterne. Ovviamente il grosso sarà fatto in estate“.

Dalle rassicurazioni circa i lavori relativi allo stadio San Paolo, il primo cittadino è poi passato anche a rivelare alcuni grossi rischi corsi dal Calcio Napoli e dai suoi tifosi in merito all’attuale Champions League: “Il Napoli ha rischiato di non poter giocare la Champions nel suo stadio, ma grazie all’intervento del Comune il problema è stato risolto. Ospiteremo anche le Universiadi e questo ci potrà essere di grande aiuto per finanziare i lavori, perché noi non abbiamo 100 milioni da spendere per uno stadio nuovo, ma comunque non vogliamo deludere i napoletani“.

Stadio nuovo il cui progetto – a sentire le parole di De Magistris – sembra essere ancora in alto mare: “Se Aurelio De Laurentiis non andrà avanti con la proposta per il nuovo impianto siamo pronti alla seconda fase, un piano B che prevede l’eliminazione dell’ingabbiatura per farne uno stadio più nuovo“.

Potrebbe anche interessarti