Napoli. Ancora baby-gang in Galleria Umberto: colpi contro le vetrine

 

vetrine-rotte

Napoli “Ora nella Galleria Umberto, preda delle baby gang che se ne impossessano di notte, arrivano anche i colpi di pistola a renderla ancor più pericolosa”. A denunciarlo il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, evidenziando la denuncia del professor Riccardo Pierantoni, tra i promotori del comitato spontaneo che sta chiedendo, da mesi, un maggiore controllo della Galleria, per il quale:“le vetrine di Zara e Antonio Barbaro sono visibilmente danneggiate e sembrerebbe proprio che siano stati esplosi dei colpi di pistola”.

“Intanto, quella appena passata è stata un’altra notte in balia delle baby gang per i residenti della galleria che ormai non riescono più a dormire di notte perché quello che dovrebbe essere un monumento da tutelare viene costantemente occupato da decine di bambini e ragazzini che la trasformano in un campo di calcio dove, più che partite, vengono organizzati vere e proprie gare di tiro al bersaglio contro le saracinesche e le vetrine – ha aggiunto Borrelli rinnovando – l’appello al prefetto a intervenire convocando una riunione tra i rappresentanti delle varie forze dell’ordine che dovrebbero coordinare la loro presenza in Galleria per garantire un controllo continuo, 24 ore su 24, l’unica possibilità per scoraggiare le baby gang e tenerle lontane”.

Foto di repertorio

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più