Incendio Città della Scienza a Napoli: i giudici condannano il custode

Città della scienzaNapoli – I giudici del tribunale di Napoli hanno condannato a sei anni di reclusione Paolo Cammarota, l’ex custode di Città della Scienza, andata in fiamme nella notte tra il 3 ed il 4 marzo 2013. L’uomo, secondo i magistrati di primi grado, ha commesso il reato di concorso in omicidio volontario.

Trattandosi di concorso di reato, dunque, Paolo Cammarota non avrebbe agito da solo ma con alcuni complici, i quali però non sono stati ancora identificati.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più