Perde il borsello e glielo riconsegnano: “È la dimostrazione della civiltà di Napoli”

portafogli

Proprio nella stessa giornata in cui, purtroppo, vi abbiamo riferito quanto siano ancora radicati i pregiudizi sulla città di Napoli, dopo le gravi parole del sindaco di Trieste, vi raccontiamo anche un episodio – solo l’ultimo dei moltissimi di cui abbiamo già parlato – di cui ci ha reso partecipe Luigi, un nostro lettore.

Buongiorno amici di VesuvioLive, voglio raccontarvi una bella cosa che mi è accaduta ieri sera: arrivato in treno a Napoli Centrale alle 22:05, scendo a Piazza Garibaldi per prendere la metro, con destinazione Piazza Amedeo. Alle 22:24 arriva il treno, salgo su e scendo a Piazza Amedeo… ma, distrattamente, dimentico il borsello (con dentro tutti i documenti, carta di credito, bancomat e altro ancora) sul sedile e il treno riparte verso Campi Flegrei… disperazione totale!

Esco velocemente dal tunnel della fermata per arrivare all’aperto e poter telefonare. Chiamo immediatamente i Carabinieri che giustamente mi suggeriscono di chiamare la Polizia e mettermi in contatto con la Polfer di Campi Flegrei. Chiamo, spiego l’accaduto e mi dicono di attendere notizie. Dopo circa mezz’ora mi richiamano, dandomi la bella notizia del ritrovamento e che sono atteso all’ufficio del Capostazione di Campi Flegrei per la riconsegna.

Nel giro di un’ora è finito tutto per il meglio, e con l’ennesima dimostrazione della Grande Civiltà di Napoli. Se possibile, vorrei che venga fatto un pubblico ringraziamento a tutto il personale delle Ferrovie dello Stato in servizio ieri sera alla Stazione di Campi Flegrei e alla Polizia Ferroviaria. Grazie

Potrebbe anche interessarti