Napoli, elezioni comunali: ragazza disabile candidata a sua insaputa

Diffidata perché non aveva presentato il resoconto delle spese effettuate durante la campagna elettorale. E’ questa la lettera recapitata ai genitori di una ragazza affetta dalla sindrome di Down, candidata a sua insaputa alle scorse elezioni comunali di Napoli, in una lista civica che appoggiava la candidata del PD Valeria Valente: “Qualcuno, a nome di Federica, ha fatto questo gioco, perché le coincidenze sono troppe” spiega la mamma della ragazza ai microfoni del TG5.

I genitori, per fare chiarezza sulla strana vicenda, si sono presentati al Comune per avere spiegazioni: è emerso che altre persone sono state candidate a loro insaputa. Intanto anche Valeria Valente commenta la strana vicenda, dichiarandosi parte lesa: “Presenterò un esposto alla procura, chiedendo che sia fatta chiarezza nell’interesse mio e di tutte le persone oneste coinvolte in questa vicenda“.

Potrebbe anche interessarti