Napoli. Rissa all’esterno della scuola Villa Fleurent

Napoli. Diverbi accesi che spesso sfociano in rissa sono all’ordine del giorno all’entrata e all’uscita dei ragazzi dall’istituto comprensivo “Villa Fleurent” in via Calata Capodichino. L’ultimo a rigor di cronaca è accaduto due giorni fa quando il diverbio tra due papà è sfociato in una rissa.

Durante questa rissa, a cui hanno assistito diversi bambini e alcuni genitori che erano lì per prelevare i propri figli, uno dei due individui ha utilizzato una mazza che era riposta nella sua auto. L’uomo inoltre ha minacciato anche coloro che hanno assistito alla rissa.

Gli animi si sono sedati solo con l’arrivo dei carabinieri i quali hanno redatto un verbale relativo all’intera vicenda e raccolto varie testimonianze sull’accaduto.

La causa dei litigi e degli accesi diverbi che sfociano spesso in situazioni poco raccomandabili è sempre la stessa: la sosta selvaggia dei veicoli nonostante vi sia il divieto di transito valido per il tratto antistante la scuola, nelle fasce orarie di entrata e uscita dei bambini di elementari e medie.

Per cercare di placare questa situazione sconveniente e risolvere questo spiacevole problema che si viene a verificare quotidianamente, il consigliere delle terza municipalità Ciro Esposito, come riferisce Il Mattino, ha richiesto: “una pattuglia della polizia municipale fisso negli orari di uscita ed entrata dei piccoli, anche a giorni alterni, perchè ormai si può parlare di situazione ‘a rischio’ per gli stessi bimbi.”

Potrebbe anche interessarti