Loading...

Sii Turista Della Tua Città: volontari riqualificano il Parco Falcone e Borsellino

Il Parco Falcone e Borsellino a Pianura è un luogo fantasma, un posto negato ai cittadini che invece potrebbero vivere un’area verde. In un quartiere così difficile e abbandonato è fondamentale creare e valorizzare spazi comuni, di socializzazione, di svago, di tranquillità. Sul sito web del Comune di Napoli manca perfino una mappa di questo parco.

Come spesso avviene nelle periferie, tuttavia, il Parco Falcone e Borsellino vive una condizione tragica e di ignobile degrado. Un albero è tutto ciò che in esso è sopravvissuto, l’albero che simboleggia il sacrificio dei due magistrati morti perché combattevano la mafia: è ancora lì non per qualche motivo particolare, ma solo perché non è di metallo.

Tutto ciò che era di metallo, infatti, è stato portato via dai vandali per rivenderlo: tombini, cavi di rame, una grande fontana e così via. Tutto è avvenuto nell’indifferenza e nelle denunce non ascoltate.

I volontari di Sii Turista Della Tua Città interverranno proprio in questo parco, domenica 26 febbraio 2017 (ore 10:00), per effettuare un’operazione di riqualifica. Servono, però, tante braccia, quindi è necessaria la collaborazione della gente del quartiere, di tutti i Napoletani.

Questo è un appello: DATECI UNA MANO. Portate gente, diffondete la notizia. Dimostriamo di non essere quelli che si girano dall’altra parte, scegliamo il riscatto. Per maggiori informazioni mandate un messaggio privato alla pagina Facebook di Sii Turista Della Tua Città (clicca qui).

Domenica 26 Febbraio Grande Riqualifica a PIANURA, al Parco Falcone e Borsellino.

Questo parco ha un nome forte: Falcone e Borsellino. Farlo versare nelle condizioni in cui si trovano vuol dire uccidere questi uomini due volte!

Nel cuore di Pianura esiste un parco che dovrebbe dare la possibilità ai suoi cittadini di vedere il bello, di vivere uno spazio verde nel quartiere. Restituirlo alla città significa dare la possibilità a di migliaia di famiglie di poter fare una passeggiata in un parco, come chi ha avuto la fortuna di nascere in un quartiere più agiato.

La felicità di vivere non va negata a chi non ha avuto la fortuna di nascere in un quartiere più attrezzato, vivere in periferia è diverso rispetto alla vita nel centro della città.

Tutto questo è normale? Per noi no, non lo era prima, non lo è adesso! Pianura è Napoli, chi è nato qui è Napoletano, oppure qualcuno crede che Pianura sia su di un altro pianeta? Solo otto minuti di macchina la separano, per esempio, dal Vomero: il tempo di un caffè e una sigaretta. Eppure sono due quartieri della stessa città così diversi.

Dobbiamo essere Uniti perché siamo Napoletani!
Come possiamo essere indifferenti al fatto che a persone come noi venga negata la possibilità, semplice, di vivere un parco verde? Perché ad alcuni sì e ad altri no? L’impresa sarà enorme e avremo bisogno di centinaia di persone, avremo bisogno dell’ Amore del Popolo che difendiamo.

Abbiamo bisogno di solidarietà. Fate girare la voce, diffondete la notizia.

Molte persone che abbiamo conosciuto in questi giorni a Pianura e Soccavo hanno bisogno di Amore, di Concretezza, di Aiuto, non di promesse. Dal parco hanno rubato perfino i tombini, le grate, le fontane i pali della luce: dobbiamo girarci dall’altra parte? Questo parco porta il nome di chi è morto perché ha deciso di non girarsi dall’altra parte, e il loro ricordo merita Onore.

Domenica 26 Febbraio, ore 10:00. Appuntamento davanti il Parco Falcone e Borsellino.

Collaboreremo con tutte le associazioni, movimenti, gruppi che vorranno aiutare Napoli a riavere il proprio parco. Mercoledì 22 Febbraio appuntamento alle 18:00 alla Casa della Cultura, sempre a Pianura, per organizzarci per l’evento, siete tutti invitati.

“Là dove l’ ingiustizia diventa legge, resistere diventa un dovere”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più