Diede fuoco a Carla Caiazzo, il giudice: “Il suo pentimento è falso”

Carla CaiazzoIl pentimento di Pietropaolo non è autentico“. Così scrive il gup del Tribunale di Napoli Egle Pilla nelle motivazioni della sentenza emessa nei confronti di Paolo Pietropaolo. L’uomo, il primo febbraio dello scorso anno, diede fuoco all’ex compagna Carla Caiazzo, incinta all’ottavo mese.

Sicuramente l’imputato ha immediatamente compreso l’inaudita gravità della sua condotta – si legge nella sentenza – ma non è mai realmente maturata nel suo animo una reale riprovazione per il gesto da lui compiuto“. Pietropaolo è stato condannato il 23 novembre 2016 a 18 anni di reclusione.

Potrebbe anche interessarti