Dal Governo 9 miliardi per i trasporti: Nord favorito, al Sud solo le briciole

trenitaliaSiamo alle solite. Tanti proclami, tanti progetti, politici che vengono al Sud a promettere mari e monti, ma quando il gioco si fa serio…non cambia nulla. Come apparso in un articolo su “Il Mattino” di oggi, a firma di Marco Esposito, il Governo ha stanziato 9 miliardi di nuovi investimenti per i trasporti italiani.

Ancora una volta, però, i numeri non sorridono al Sud, che viene trattato come un figlio illegittimo di questo Paese. Nelle stazioni delle grandi città del Nord potrà entrare un treno ogni 3 minuti, e i convogli potranno portare i passeggeri fin dentro gli aeroporti.

Nel Mezzogiorno, invece, gli investimenti saranno appena un decimo di quelli previsti nel resto della penisola: la cifra destinata al Sud si aggira intorno ai 400 milioni.

In particolare, le aree metropolitane saranno interessate da un miglioramento dell’accesso dei treni, per evitare accavallamenti tra treni ad altà velocità e pendolari. Inutile dire che nessuna area metropolitana del Sud fa parte dell’elenco delle prescelte: Roma (172 milioni), Firenze (70 milioni), Milano (45 milioni), Torino (30 milioni) e Bologna (30 milioni).

Nemmeno il disastro in Puglia è servito da lezione: e se una strage di innocenti non riesce a smuovere le coscienze di chi ci tratta da ultimi dal 1861, cosa lo farà?

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più