Napoli, sequestrata fabbrica di detersivi contraffatti: riempivano contenitori originali

Immagine di repertorio

A Ponticelli, quartiere della zona est di Napoli, è stata sequestrata una vera e propria fabbrica abusiva di detersivi. Questa è stata individuata, come riferisce Il Mattino, da alcuni agenti della Polizia locale appartenenti  all’unità operativa Ambientale. La fabbrica è stata localizzata durante le operazioni di sequestro di un sito in via Argine. Questo sito era precedentemente occupato abusivamente da cittadini rom e successivamente trasformato in discarica.

Gli agenti nel controllare la zona hanno individuato un fabbricato e notato degli strani movimenti: quattro persone sono state colte in flagrante a riempire alcuni flaconi di detersivi originali. All’interno del sito, risultato d’essere di proprietà comunale, la Polizia ha trovato migliaia di contenitori vuoti pronti per essere riempiti con del detersivo liquido non identificabile. Il tutto è stato posto sotto sequestro e i quattro colti in flagranza di reato sono stati denunciati per contraffazione, abuso di marchio registrato e gestione illecita dei rifiuti.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più