Edenlandia, ancora problemi: “Non c’è la data di riapertura e manca un progetto”

Edenlandia

Aleggiano nubi su Edenlandia, lo storico parco giochi di Fuorigrotta ancora chiuso al pubblico. Nel corso dell’ultimo anno vi abbiamo aggiornato circa lo stato dei lavori e sulla possibile data di riapertura. Molti i progetti in cantiere, a cominciare dalla valorizzazione delle giostre e la creazione di una piscina olimpionica, in vista delle Universiadi.

Progetti che, sulla carta, potrebbero fare la felicità dei visitatori, ma che, allo stato attuale, sembrano ancora distanti dalla loro effettiva realizzazione. Ancora dubbi ed incertezze sulla data di riapertura, con Mostra d’Oltremare (proprietaria dei suoli del parco) che accusa la New Edenlandia, società che gestisce il parco divertimenti.

Il Mattino ha intervistato Giuseppe Oliviero, presidente delegato di Mostra d’Oltremare, il quale ha sollevato diverse perplessità sulla gestione di New Edenlandia: “Siamo molto preoccupati dalle affermazioni dei vertici della società circa il futuro del parco giochi e i dubbi sulla data di riapertura“.

Si sarebbe dovuto aprire a febbraio – spiega Oliviero – Oggi invece non riusciamo a capire se ci sia una data certa e perché manchino ancora permessi ed autorizzazioni. Non c’è un progetto esecutivo e non è ancora terminato il piano di demolizione predisposto dal Tribunale“.

Ritardi nei lavori che avranno conseguenze anche sui lavoratori, in cassa integrazione fino a Maggio, e il cui futuro resta a rischio: “Non vorremmo rivivere – prosegue Oliviero – momenti di incertezza per i lavoratori come avvenuto nel recente passato e neanche essere indotti a pensare che ogni volta che si avvicina l’annunciata riapertura e la conseguente assunzione dei restanti lavoratori, emergano quasi strumentalmente impedimenti autorizzativi“.

Potrebbe anche interessarti