“Viaggio al Polo Nord”: mostra interattiva a Futuro Remoto. Gratis per tutti

Foto: sito ufficiale di Artico – Viaggio interattivo al Polo Nord (Emiliano Liberatori)

Verrà presentata a Napoli dal 25 al 28 maggio 2017 la mostra interattiva “Artico – Viaggio interattivo al Polo Nord”, nell’ambito della manifestazione “Futuro Remoto 2017” che si svolgerà a Piazza Plebiscito.

Protagonista della mostra, dunque, sarà l’Artico, la regione del nostro pianeta più sensibile ai cambiamenti climatici e dove si manifestano più velocemente. Il riscaldamento globale, infatti, ha un enorme impatto sulle superfici coperte da ghiacci, in particolare sulla formazione e l’estensione del ghiaccio marino, sul ritiro dei ghiacciai terrestri e sullo scongelamento del permafrost. Questi fenomeni hanno conseguenze importanti sull’aumento delle superfici vegetate e della tundra, sulla vita degli animali e sull’intero ecosistema artico. Tutto ciò ha ricadute in termini economici, sociali e geopolitici che vanno ben al di là dei confini di questa regione.

Attraverso installazioni multimediali, esperimenti interattivi, apparecchiature scientifiche, ricostruzioni in scala, documenti, oggetti e immagini suggestive, la mostra guiderà il pubblico alla scoperta dell’Artico, delle sue peculiarità e dei fenomeni osservati.

Dopo la descrizione delle caratteristiche geografiche, con riferimenti alle scoperte e alle comunità indigene, verrà illustrato il meccanismo che regola la distribuzione di energia sul Pianeta e come interessa le aree polari, come funziona l’aurora boreale, perché si vede il sole di mezzanotte, in cosa consiste la deplezione (detta volgarmente “buco”) dell’ozono.

Il percorso della mostra proseguirà mettendo a fuoco le principali attività di ricerca che l’Italia conduce in Artico e in particolare a Ny Ålesund, nelle Isole Svalbard, dove il Cnr gestisce la stazione di ricerca “Dirigibile Italia”. Infine verrà illustrata la struttura organizzativa degli organismi internazionali, di cui anche l’Italia fa parte, che gestisce la programmazione scientifica e politica in Artico.

La mostra sarà aperta al pubblico dalle ore 10,00 alle ore 22,00. L‘ingresso è gratuito.

Per ulteriori informazioni è possibile visitare la pagina web dell’evento.

Potrebbe anche interessarti