Video. I licei di Napoli ricordano Petru, vittima di camorra: “Chi non lotta ha già perso”

Il 26 maggio 2009, nei pressi della stazione della Cumana di Montesanto a Napoli, moriva il musicista Petru Birladeanu, ucciso da uno dei tanti proiettili vaganti esplosi da otto uomini del clan Sarno-Ricci, che in quel giorno spararono all’impazzata.

Oggi, 8 anni dopo, i Licei Pansini e Sannazaro di Napoli hanno commemorato Petru nel luogo in cui fu ucciso, raccontando a tutti i passanti la sua storia.

L’iniziativa è stata organizzata insieme all’associazione Libera.

IL VIDEO di EAV

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più