Patto Napoli – Assisi: insieme per valorizzare l’arte del presepe

presepe napoletano

Il presepe, uno dei protagonisti dell’arte napoletana, oggi avrà un ulteriore riconoscimento. Difatti, il Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, e quello di Assisi, Stefania Proietti, hanno firmato nel capoluogo partenopeo un protocollo di collaborazione tra le due città per la valorizzazione del presepe e dell’arte presepiale. L’obiettivo fondamentale  è quello di promuovere le iniziative tese ad approfondire ambiti di interesse comune legati al presepe e alla sua arte e a confrontare azioni di salvaguardia, conservazione e valorizzazione.

Tra i vari impegni assunti nel protocollo da parte dei due sindaci, le due città si impegnano a: collaborare per valorizzare e sviluppare in maniera coordinata l’arte presepiale soprattutto nell’ottica di favorire sinergie anche con altre realtà come quella di Betlemme e Greccio nonché i luoghi sedi di musei in tale ambito; sviluppare progetti, iniziative, eventi, proposte nell’ambito della programmazione regionale, nazionale, comunitaria e internazionale;

favorire e sostenere tutto quanto possa concorre alla promozione culturale e alla valorizzazione delle arti presepiali come: approfondimenti, studi, itinerari turistico-culturali e misure per il sostegno delle attività artigianali; infine, valutare la possibilità di creare un gruppo di lavoro finalizzato alle attività inerenti a una possibile candidatura del presepe e dell’arte presepiale nella Lista del Patrimonio Culturale Immateriale UNESCO.

De Magistris la prossima estate sarà presente ad Assisi, su invito del sindaco Proietti, per valutare la possibilità di organizzare un progetto finalizzato, sotto il profilo sociale e culturale, alla cooperazione con Betlemme. Durante i saluti e dopo lo scambio dei doni, i due sindaci hanno lanciato un appello ai vertici del G7 che si incontrano a Taormina schierandosi  “contro le stragi di bambini e di innocenti di ogni genere”