Video. Centro di Napoli: è pieno giorno e la strada diventa una discarica a cielo aperto

Rifiuti Ponti RossiFortuna che ci aveva pensato già Pino Daniele a trovare le parole giuste, perché davanti allo scempio perpetrato nel centro di Napoli, a via Cesare Rosaroll, verrebbe solo da tacere. “Napoli è na carta sporca e nisciuno se ne importa” (della celebre canzone Napule è) il verso più adatto all’infausto spettacolo: rifiuti, rifiuti di ogni specie accumulati attorno a dei cassonetti già colmi oltre ogni limite, anche perché non predisposti a contenere la maggior parte di ciò che invece vi viene gettato. In più nessuno, nonostante le luci del giorno, a prendere provvedimenti, infliggere sanzioni e soprattutto liberare l’area.

È questa la denuncia fatta da Lucio Raineri nel gruppo Facebook dell’associazione “Comitato Carlo III – Ponti Rossi“. Suo, infatti, il video che mostra quanto avvenuto intorno alle ore 18:30 di ieri pomeriggio nella zona per cui lui e tanti altri si battono ormai dal 19 settembre 2015.

Almeno quattro le persone che nel giro di nemmeno trenta secondi si vedono intercettati dalle telecamere mentre gettano rifiuti ingombranti tra il cumulo di immondizia già presente attorno a dei bidoni, non certo predisposti ad accogliere tutto il quantitativo mostrato dall’obiettivo tecnologico. Non c’è nessuno, però, a bloccare quella che è di fatti un’abitudine tra i cittadini della zona, con le istituzioni e la vigilanza apparentemente assenti, non solo in quel frangente, ma già da tempo, come dimostrano i cumuli di rifiuti, che di certo non possono essersi formati in poche ore.

Di fronte a tutto ciò Raineri ha deciso di far parlare le immagini, a corredo delle quali, su Facebook ha aggiunto solo: “IMPUNEMENTE ALLE 18:30“.

[youtube height=”360″ width=”100%”]https://www.youtube.com/watch?v=KQ8VoLuivPg&feature=youtu.be[/youtube]

Potrebbe anche interessarti