Biglietti in vendita a bordo dei bus ANM: i sindacati dicono no. Ecco i prezzi

L’Anm è pronta a re-introdurre la vendita dei biglietti a bordo dei propri bus: già dalla fine di settembre potrebbe tornare attivo il servizio di vendita diretta dei ticket durante le corse dei pullman, con un prezzo leggermente più alto rispetto al normale. Il tagliando dovrebbe costare tra 1,20 e 1,50 euro, con un rincaro massimo del 30% del prezzo di base che servirebbe per pagare il surplus di lavoro dei dipendenti a bordo.

L’operazione ha come obiettivo quello di contrastare l’evasione del pagamento dei ticket costata all’azione un buco da 16 milioni di euro nel 2015, con una punte di portoghesi del 53%. Ma sindacati e autisti non sono d’accordo: la principale obiezione è il rischio di aumentare le aggressioni e le sassaiole da parte di teppisti e babygang.

LEGGI ANCHE
Affittare un pullman per sposarsi? A Napoli si può con "Bus Married"

Del caso se ne discuterà ancora nei prossimi giorni, prima che l’Anm prenda una decisione finale.

Potrebbe anche interessarti