Vecchio Pellegrini, sala rianimazione chiusa per le blatte: partita la disinfestazione

Ospedale PellegriniSono già partiti da una settimana e volgono, anzi, quasi al termine i lavori di disinfestazione che stanno coinvolgendo l’ospedale Vecchio Pellegrini di Napoli. Ad essere interessata dall’intervento di bonifica dei locali in particolare la Sala Rianimazione del nosocomio, chiusa al pubblico proprio per permettere il tutto. A renderlo necessario la presenza di blatte ravvisata nei locali in questione.

blatte al Vecchio Pellegrini

La denuncia della presenza degli animaletti presso le strutture del Vecchio Pellegrini è giunta dall’organizzazione sindacale dei Professionisti Sanitari, che hanno provveduto ad allertare immediatamente le autorità competenti e la direzione dell’ospedale medesimo, presso il quale, comunque, un’operazione di lavaggio e disinfestazione era già avvenuta il 16 agosto.

Il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, membro anche della Commissione Sanità, ha comunque tenuto a ribadire che “dietro il nostro continuo monitoraggio della situazione è stato tempestivo l’intervento della direzione sanitaria del Vecchio Pellegrini, nella figura del Direttore Generale Mario Forlenza, che ha immediatamente proceduto a far effettuare i lavori di manutenzione e disinfestazione dell’intera area interessata dalla presenza delle blatte, chiudendo le parti interessate all’intervento al pubblico“.

Lo stesso Borrelli ha, altresì, posto però l’attenzione sulle operazioni di prevenzione di episodi simili, piuttosto che di intervento successivo al danno: “Continueremo a vigilare e provvederemo a chiedere a tutte le strutture ospedaliere di adoperarsi per tempo affinché tali episodi non si verifichino. Non basta risolvere, bisogna provvedere affinché non accadano mai, perché venga difeso non solo il diritto alla salute e alla sicurezza dei pazienti ma anche il diritto di lavorare in ambienti sani per gli operatori sanitari“.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più