Su FB il tour che offende i napoletani: “Sperimentate scippi, droga e neomelodici!”

Napoli – Abbiamo spesso parlato di come programmi televisivi come “Gomorra” ed il continuo accanimento dei media possano diffondere una visione errata di Napoli e dei napoletani. Soprattutto se alcune persone marciano su queste cose per avanzare i soliti commenti negativi, e le solite accuse qualunquiste e stereotipate, sul nostro popolo.

Ne è un esempio l’evento Facebook che sta circolando da qualche giorno, diventando quasi virale. Si promuove un tour guidato a Scampia che dovrebbe, a detta dei creatori, far respirare tutta la vita napoletana. Potreste pensare che sia una bella idea turistica, ma la verità è che si tratta solo di un pretesto per offendere. Le “esperienze” offerte sono, infatti, scippi, acquisto di droga e canzoni neomelodiche: tutte cose, a detta loro, tipiche e caratteristiche per i napoletani.

Ecco quanto è scritto nella descrizione dell’evento:

“Regalati un’esperienza autentica e suggestiva, vieni a scoprire il vero spirito partenopeo con il primo experiential tour di Scampia. Con lo Scampia Real Tour potrai camminare nelle suggestive location di famosi film e serie tv e vivere in prima persona le emozioni e l’adrenalina tipiche del luogo. Scrivi in bacheca il tuo nome più il numero di accompagnatori, verrai contattato per poter effettuare la prenotazione.

PROGRAMMA
Ore 11:00 caffè, sfogliatella e partenza da Piazza Garibaldi
Ore 12:00 arrivo alle vele, foto di gruppo e ti fottn a’ machinetta
Ore 13:00 pranzo con pizza a portafoglio, mentre riegg a pizz, t scippan pur ‘o portafogl’ aint a’sacc
Ore 14:00 c’accattamm ‘o fum
Ore 15:00 ritorno in pullman con coro neomelodico”

Ancora una volta, dei buontemponi hanno pensato bene di offendere Napoli con questi luoghi comuni. Tuttavia, il lato peggiore della questione è che oltre 4.000 persone si sono dichiarate “interessate” al tour. Non resta che sperare che questa iniziativa resti una burla e non degeneri in qualcosa di più offensivo come una reale “visita teatralizzata” con furti e rapine fra le strade di Napoli.

Potrebbe anche interessarti