Napoli incorona il Re della Pizza 2017: lo scettro ad un noto pizzaiolo

Napoli – Si è concluso ieri, a Napoli, il Campionato fra i migliori pizzaioli d’Italia selezionati dalla redazione di Dissapore. Per quest’anno, ad aggiudicarsi il titolo di “Re della Pizza 2017” è stato il casertano Francesco Martucci, proprietario della storica pizzeria “I Masanielli”. L’accesissima finale è stata combattuta a suon di impasti ed ingredienti contro Daniele Ferrara, pizzaiolo di 20 anni che ha recentemente aperto una pizzeria in Brianza.

La prova finale consisteva nella creazione di tre pizze: una semplice margherita, una “Mistery Dissapore” ed un cavallo di battaglia scelto dai due pizzaioli. Martucci, a 38 anni, dopo una vita passata vicino al forno, raggiunge uno dei traguardi più importanti della sua carriera e si dichiara pronto ad aprire un nuovo locale a pochi passi dalla Reggia. Il casertano ha trionfato fra altre 32 nomi importantissimi nel mondo della pizza, divisi in due gruppi: Campani e del resto d’Italia. Il pizzaiolo ha trionfato in entrambe le categorie grazie ad una lavorazione degli ingredienti unica.

Al vincitore, oltre all’onore, è andato in premio lo scettro simbolo della manifestazione ed una scultura dell’artista napoletano Riccardo Ruggiano. Durante l’evento conclusivo sono intervenuti numerosi ospiti, si è discusso della storia e dell’evoluzione della pizza nel mondo e Gino Sorbillo ha presentato il suo libro “PIZZAMAN!”.

Potrebbe anche interessarti