ANM: biglietti, corse, controllori e orari: tutte le novità del piano anti-fallimento

Si va verso la stretta finale dell’accordo sancito tra Anm, sindacati e Comune di Napoli per evitare il fallimento della nota società dei trasporti pubblici partenopei. A due giorni dalle firme delle parti interessate sul “piano salvezza”, infatti, emergono alcune tra le principali novità che lo stesso comporterà per i lavoratori e per gli utenti. Orari, corse, biglietti, dal 1 novembre cambieranno molte cose relativamente all’Anm.

A cominciare dalle modalità di vendita e acquisto dei biglietti, che potranno essere comprati direttamente sugli autobus – oltre che presso gli Anm Point – ad un prezzo non ancora definito, ma che dovrebbe oscillare tra 1,30 e 1,70 euro. Gli inadempienti, inoltre, saranno severamente puniti, con multe più salate comminate anche grazie ai 350 nuovi controllori assunti in via sperimentale per sei mesi.

Per quanto concerne, invece, la Funicolare e la Metropolitana, – come rivelato dall’edizione odierna de IlMattino.it – ci saranno corse prolungate fino alle 2:00 di notte solo il sabato, mentre contrariamente alle prime bozze, non ci saranno corse prolungate al venerdì o per i festivi. Ciò che, invece, viene confermato del piano iniziale è l’eliminazione delle corse per l’hinterland napoletano, che resterà dunque privo di un’importante rete di collegamenti con Napoli e anche tra gli stessi comuni limitrofi.

Ora non resta che attendere il parere favorevole (si spera) dei dipendenti dell’azienda, che entro il 30 ottobre dovranno esprimere il proprio eventuale benestare in riferimento alle novità proposte.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più