Giornalista picchiato: “Chiedo scusa ai napoletani! Intendevo un’altra cosa…”

Un’intervista che gli ha causato parecchi problemi quella che il giornalista Daniele Piervincenzi ha provato a fare al fratello del boss di Ostia, Spada, per il programma Rai “Nemo”. Oltre al pestaggio ricevuto dallo stesso, infatti, una sua dichiarazione rilasciata successivamente al Tg1 ha scatenato le polemiche da parte di numerosi cittadini di varie città del Sud Italia – tra cui Napoli – sentitisi messi allo stesso livello del pericoloso criminale romano. Piervincenzi, però, è tornato sui suoi passi, chiedendo scusa ai napoletani e provando a spiegare cosa in realtà volesse intendere con le sue esternazioni.

“Sono andato in Sicilia, in Calabria e a Napoli spesso, ma lì sai a cosa vai incontro, ma trovarlo ad Ostia fa impressione”. Così Daniele Piervincenzi si era espresso dopo l’aggressione subita da un membro della famiglia Spada, che non aveva gradito le sue domande, definite “provocatorie”. In un’intervista rilasciata a Sandro Ruotolo per Fanpage, tuttavia, il giornalista Rai ha fatto dietrofront, dichiarando di non voler offendere nessuno: “Io chiedo scusa, ho sbagliato, hanno ragione. Io volevo dire che sono andato a fare delle interviste delicate a Rosarno, ai camorristi di Napoli. Quello che volevo dire è che ci sono delle piccole e concentrate zone d’ombra. Ma un giornalista non deve mai generalizzare“.

IL VIDEO INTEGRALE:

Potrebbe anche interessarti