Napoli, nuova proposta per le unioni civili: “Celebriamole in spiaggia”

Unioni civili celebrate in spiaggia. E’ questa l’ultima idea proveniente da Napoli, che vorrebbe rendere le sue spiagge il luogo ideale per i matrimoni tra persone dello stesso sesso. L’iniziativa, come riporta La Repubblica, è stata lanciata al termine degli Stati Generali del Mare: “Vogliamo che anche a Napoli, come in tutto il mondo – ha spiegato la delegata al mare del sindaco di Napoli de Magistris, Daniela Villani, che ha coordinato l’iniziativa – si possano celebrare le unioni civili sulle spiagge. In più abbiamo incontrato diverse comunità religiose che vogliono svolgere dei battesimi in mare”.

Le varie proposte hanno visto la partecipazione di associazioni, comunità, Autorità Portuale, università napoletane, tutti uniti nel comune intento di valorizzare e sfruttare la città fruendo anche del mare da San Giovanni a Bagnoli.

Come spiega Daniela Villani, la speranza è di avere “almeno una spiaggia libera e attrezzata, con ombrelloni, sedie e un bar elegante, la possibilità di fare sport a Mappatella Beach dal lato dove ci sono i pescatori, l’intercettazione di finanziamenti per le attività legate al mare”.

Il lavoro, fanno sapere, è stato apprezzato dal sindaco De Magistris, nella speranza che il rapporto tra economia del mare e la città possa presto tornare forte e produttivo.

Potrebbe anche interessarti