Eav. 12 Assenteisti licenziati, incastrati dagli investigatori privati. Qualcuno giocava a calcio

Eav

Il presidente dell’EAV (ente autonomo del Volturno) ha adottato dei seri provvedimenti sul personale, licenziando autisti e ferrovieri per condotte scorrette, mentre il numero dei dirigenti è stato ridotto da 23 a 15 e di questi, gli ultimi 3 sono stati licenziati a causa della riorganizzazione interna. In questo modo l’azienda ha avuto un lauto risparmio sul costo del lavoro di 1,4 milioni l’anno.

Le cause dei licenziamenti sono state le ore di permesso richieste ed emanate per la legge 104, ma in quelle ore i dipendenti non accudivano i parenti malati, ma facevano altro come partecipare a partite di pallone o andare a prenotare tornei di calcio.  Per indagare sulla questione, l’azienda ha addirittura assunto una squadra d’investigatori privati che hanno documentato ogni mossa dei dipendenti imputati,accumulando così prove schiaccianti.

Come rende noto il corriere.it, a seguito di segnalazioni fatte i mesi scorsi dalla holding regionale dei trasporti,un addetto su dieci aveva delle condotte anomale sul posto di lavoro e tre dipendenti addetti ai bus ad Ischia sono stati sospesi perchè facevano un abuso della ex legge 104. Grazie agli investigatori privati è stato possibile verificare che l’effettivo uso delle ore concesse per l’assistenza ai parenti non erano utilizzate a tal scopo. Sono stati quindi licenziati in queste ore.

All’EAV l’azione di vigilanza ha fatto emergere che il 10 percento dei dipendenti non era a lavoro e che la maggior parte degli autisti finiva il turno con 2 ore di anticipo. De Gregorio aveva più volte sollecitato i dirigenti dei vari settori chiedendo controlli più meticolosi, ma molti non l’hanno fatto e sono stati ritenuti responsabili per omesso controllo.

Potrebbe anche interessarti